Tutorial Pauper
12-09-2012 15:49:04


Tra i formati nei quali si può giocare a Magic ve ne sono molti etichettati for fun, semplicemente per divertirsi; tra questi vi è il Pauper, un modo di giocare che ha preso piede in precedenza sulla versione online di Magic e in seguito sui veri tavoli.

Pauper in inglese significa povero, ma non fatevi trarre in inganno da ciò. Il formato deve il suo  nome al fatto che è possibile giocare carte di ogni edizione, come in legacy, ma solo quelle la cui rarità è comune (o che almeno una volta nelle varie ristampe sia stata stampata come comune).

Questa condizione non fa assolutamente perdere profondità al formato, al contrario vi sono alcune caratteristiche che lo hanno fatto crescere fino al boom di questi ultimi anni: prima fra tutte vi è la facilità con la quale il nuovo giocatore può avvicinarsi al formato, soprattutto dal punto di vista economico. Infatti con una spesa di circa una ventina di euro è possibile rimediare tutte le carte, side compresa, per costruireuno dei mazzi più performanti nel pauper.
Inoltre la varietà di mazzi al top è ampia e copre tutte i possibili gusti dei giocatori: mazzi combo, di controllo, mazzi ricchi di creature o di magie che fanno danno, ecc.

Ma anche il Pauper, come ogni formato di Magic, ha una lista di carte bandite, ovvero non utilizzabili nei propri mazzi; fortunatamente questarn lista è veramente piccola.


Ban List Aggiornata (in rosso le ultime modifiche):
Placca Cefalica
Ricerca Frenetica
Svuotare i Cunicoli
Mitraglia
Corroborare

Torre delle Nubi
Fenditura Temporale


Molti giocatori, neofiti o esperti che siano, elogiano questo formato. Ne decantano le lodi per quanto riguarda la costruzione dei mazzi (molte nuove idee si rivelano facilmente competitive) sia per il fatto che il Pauper premia l'abilità del giocatore non essendoci un mazzo che domina il formato.

Nei prossimi articoli vedrete alcuni esempi di mazzo per avvicinarvi al questo particolare formato, selezionati per colore; un'ottima base su cui coltivare le proprie idee.
Sta solo a voi quindi provarlo, non ne rimarrete delusi; scegliete i colori che amate, scegliete in che modo volete vincere sul vostro avversario e preparatevi al divertimento.


Articolo a cura di Marcello Mutalipassi

Copyright © 2012Homo Ludens di Giuseppe Gennaro - P.I. 10086541009 - tutti i loghi e le immagini riprodotti sono © dei rispettivi proprietari, tutti i diritti riservati